7 trucchi per aumentare il tuo livello di energia al lavoro

7 trucchi per aumentare il tuo livello di energia al lavoro

Indice
_______________________________________________________________________

Fai una revisione delle tue abitudini
Programma il riposo
Dormi bene
Stop alle preoccupazioni
Respira profondamente
Dai priorità alla cura di Te
Aiutati con i rimedi naturali, anche a tavola
_______________________________________________________________________



Tornare a sentire il fastidioso suono della sveglia dopo settimane di relax estivo è uno degli eventi che accompagna l’entrata del mese di settembre e che ci richiama al dovere di ricalarci il più velocemente possibile nella nostra routine.

Il semplice fatto di doversi svegliare presto e dover essere attivi e perspicaci sul luogo di lavoro, dopo aver abituato il nostro corpo ai calmi ritmi vacanzieri, può essere motivo di stress e di stanchezza. Imparare a gestire le energie del proprio corpo rende più sostenibile riabituarsi alla vita di tutti i giorni, senza che questa diventi un incubo ancor prima di ricominciare.

Gestire le energie del corpo significa diventare più coscienti del ruolo di queste risorse. Le nostre energie fisiche e mentali, infatti, possono essere estese, rinnovate e utilizzate in modo più efficace così da raggiungere più obiettivi giornalieri e aumentare, con più serenità, le nostre performance sul lavoro e nella vita privata.

Aumenta le tue energie: cosa fare nel concreto

1. Fai una revisione delle tue abitudini
Fermati a fare un elenco delle tue abitudini quotidiane per capire quali attività richiedono maggior energia.
Hai saltato la colazione e sei corsa a lavoro? Magari hai utilizzato zuccheri o caffeina per aumentare velocemente le tue energie, per poi sentirti nuovamente stanca?
Avere una panoramica d’insieme può aiutarti a mettere in atto piccoli cambiamenti per grandi ricompense. Uno studio condotto dall’Università del Sussex nel 2013 ha messo in evidenza come i lavoratori che si allontanano dal luogo di lavoro per la pausa pranzo, al loro ritorno, sono più felici di quelli che rimangono alla scrivania o nell’ambiente lavorativo. Uscire dall’ufficio ti permette non solo di dare una tregua ai tuoi occhi dalle luci del computer ma anche di dare una spinta positiva al tuo umore.

2. Programma il riposo
Il riposo è spesso sottovalutato ma è la cosa migliore per poterci alimentare di nuova energia. Gli esseri umani sono stati concepiti per alternare il dispendio di energia con il suo rinnovamento. Basti pensare al battito del cuore, che aumenta o diminuisce nel corso della giornata in base alle attività e al livello di energia che è richiesto, oppure agli impulsi cerebrali che si muovono da alte frequenze di attività a basse frequenze di notte, in modo da renderci capaci di dormire.
Se ci si vuole sentire più energetici, bisogna assegnare una priorità maggiore alle pause, senza sensi di colpa. Fai pause regolari durante il lavoro e programma specifici momenti di relax a cui dedicarti nel weekend. Progettare qualcosa di bello, che ci piace fare, è un ottimo ricostituente pe la nostra mente e il nostro corpo.  È un ottimo gancio per tirare in su il nostro umore.

3. Dormi bene
Un sonno di qualità ti dà l’energia giusta per affrontare un nuovo giorno. Dall’altro lato, un sonno di cattiva qualità può radere al suolo il tuo umore e la tua produttività.
Se non riesci a dormire bene o ti svegli più stanca di prima, prova a saltare il caffè al pomeriggio, evita l’alcool la sera e cerca di andare a dormire alla stessa ora, ogni notte (all’orario che ti permetta di fare 8 ore di sonno).
Se nonostante questi accorgimenti la tua mente è inarrestabile, prova a mettere su carta i pensieri che hai in testa prima di andare a dormire. In questo modo potrai fare pulizia nella tua mente e ritrovare la giusta serenità per riposare.

4. Stop alle preoccupazioni
Uno dei principali fattori di spreco di energia mentale e fisica è lo stress associato alle preoccupazioni sul futuro e al rimuginare su eventi passati. Il solo atto di preoccuparsi può attivare una reazione da parte del sistema nervoso simpatico. Quando ci preoccupiamo di qualcosa tutto il giorno, tutti i giorni, non solo siamo stressati e ansiosi, ma ci sentiamo più stanchi alla fine della giornata. Come liberarsi delle preoccupazioni?

·   L’esercizio fisico è la cura più naturale contro l’ansia perché rilascia endorfine, ormoni che alleviano la tensione e incrementano il senso generale di benessere. Se, poi, ti soffermi ad “ascoltare” il tuo corpo durante l’attività fisica, potresti riuscire a interrompere quel flusso costante di preoccupazioni che offuscano la tua mente. Presta attenzione alla sensazione dei tuoi piedi che battono a terra mentre cammini, corri, balli o per esempio, ascolta il ritmo del tuo respiro.
·   Prova con lo yoga. I movimenti e gli esercizi di respirazione tipici dello yoga ti aiuteranno a mantenere la tua attenzione sul presente e ti porteranno a raggiungere uno stato di rilassamento.
·   Pratica il rilassamento muscolare progressivo. Alternando la tensione e il rilascio di diversi gruppi di muscoli del corpo, puoi riuscire a scaricare le tensioni. A mano a mano che il corpo si rilasserà, la mente farà lo stesso.

5. Respira profondamente
Fai affidamento su un supporto naturale facilissimo: la respirazione addominale.

Molta della nostra energia viene prosciugata dalla respirazione toracica, una tipologia di respirazione superficiale e rapida. Per innescare una risposta di rilassamento da parte del nostro corpo è bene praticare quotidianamente una o più sessioni di respirazione addominale profonda, anche detta respirazione diaframmatica. Questo esercizio può essere messo in pratica ovunque, anche alla scrivania.

Stenditi o siediti in posizione comoda, posando le mani sull’addome. Inspira ed espira profondamente lasciando che la tua pancia si muova su e giù durante la respirazione. Porta avanti l’esercizio per un minimo di 2 fino ad un massimo di 10 minuti. Utilizza questo metodo al lavoro tra un progetto e l’altro, quando hai bisogno di una carica di energia o quando hai bisogno di ristabilire la calma.

6. Dai priorità alla cura di Te
Preoccuparti degli altri ti fa onore, ma preoccupartene troppo può creare stress. Spendere molta energia sugli altri e poca su sé stessi può portare, infatti, a un dispendio notevole di energie.  
Le ricerche illustrano come introdurre dei momenti per sé stessi nella routine giornaliera possa ridurre lo stress e le possibilità di ammalarsi, aumentare la produttività e il senso di felicità. Concederti un momento dove la cosa più importante sei Tu, permetterà di approcciare il lavoro e le relazioni con una mente più fresca e serena.

Ecco alcuni gesti che puoi mettere in atto subito:

·   Può capitare di voler essere multitasking anche nel bel mezzo di una pausa pranzo, negandosi la possibilità di vivere l’esperienza di un pasto “nutriente”. Rilassati e concediti di gustare il tuo cibo senza alcuna distrazione.
·   Oltre alla lista delle cose da fare, prendi l’abitudine di stendere, a fine giornata, una lista delle cose che sono state fatte in modo da tener traccia di tutti gli obiettivi che hai raggiunto: gratificati, anche per i traguardi più piccoli.
·   Instagram e Facebook sono pieni di persone che mostrano esclusivamente i propri successi, per questo può essere difficile non cercare di paragonarsi gli altri. Prendersi cura di sé significa anche prendersi una pausa dai social media, per focalizzarsi su sé stessi e sulla bellezza del momento.
·   Crea qualcosa. Che sia fare una torta o dare sfogo alla tua creatività, il tuo essere artistico ti permetterà di essere cosciente e produttiva.
·   Crea un Kit per la cura di Te. Riempi un piccolo cesto di cose che ti fanno sentire speciale. Possono essere uno smalto, una foto che hai a cuore, il tuo libro preferito. Conserva questo kit nella tua camera da letto per averlo sempre a portata di mano quando hai bisogno di una piccola dose d’amore.
 

7. Aiutati con i rimedi naturali, anche a tavola
Molti bar all’avanguardia hanno iniziato a servire una bevanda priva di caffeina chiamata Golden Milk (Latte d’oro). Si tratta di una bevanda antiossidante, tipicamente a base di curcuma, cannella, zenzero e latte di mandorla o di cocco.
Il Golden Milk è una bevanda ayurvedica riconosciuta per le sue proprietà anti-infiammatorie e per la sua capacità di potenziare il benessere del corpo dalla testa ai piedi (aiuta, per esempio, la digestione e rinforza le difese immunitarie).

Per prepararlo, utilizza il Preparato per Golden Milk disponibile sul nostro sito.
Scalda il latte vegetale (mandorla o cocco) e aggiungi un cucchiaio di preparato. Mescola fino al completo scioglimento.

Quando berlo?
Puoi scegliere di consumarlo prima di andare a dormire, per stimolare il rilassamento del corpo ed evitare i problemi di insonnia. In alternativa, puoi utilizzarlo al posto del caffè al mattino per ottenere la giusta energia, che dura a lungo.

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment:
Type Code