Unghie specchio della salute interiore

Unghie specchio della salute interiore

- Sapevi che le unghie possono fornire indizi sul tuo stato di salute generale?
- 10 condizioni più comuni delle unghie e il significato per la tua salute
- Mangi le unghie? Rischi e rimedi
- La dieta che aiuta la salute delle tue unghie
- Altri consigli utili


Sapevi che le unghie possono fornire indizi sul tuo stato di salute generale?

Le unghie sono spesso considerate una parte del corpo di carattere puramente estetico e i 130 milioni di Euro annualmente spesi in smalti in Italia non possono che confermarlo. Tuttavia, le nostre unghie sono molto più che una superficie per colori brillanti e nail art.
La forma, la consistenza e il colore delle nostre unghie al naturale fungono da finestre sul nostro corpo. Le unghie, infatti, riflettono il nostro stato di salute generale.
Le unghie sane presentano un aspetto uniforme e un colore roseo. La Cheratina, principale proteina a difesa di mani e piedi, in uno stato di salute generale rende l’unghia compatta.
Cambiamenti nelle unghie come la decolorazione o l’inspessimento, possono segnalare problemi di salute, incluse patologie a livello di fegato o reni, al cuore o ai polmoni, come pure anemia e diabete.
Anche la velocità di crescita delle unghie ci fornisce indizi sulla salute interiore. Unghie in salute crescono, in media, di 3,5 millimetri al mese.


10 condizioni più comuni delle unghie e il significato per la tua salute

1)    Unghie gialle
Le unghie potrebbero ingiallire, nelle situazioni più comuni, a causa dell’invecchiamento, dell’uso prolungato di smalto o del fumo.
Se le unghie presentano, oltre che il giallore, un aspetto spesso e sfaldato, probabilmente la responsabilità è di un’infezione fungina (un fungo).
Meno spesso, l’unghia gialla può essere collegata a malattie della tiroide, diabete, psoriasi o problemi all’apparato respiratorio (come la bronchite cronica).

2)    Unghie secche, lacerate o fragili
In questi casi un ruolo importante lo giocano i fattori legati allo stile di vita. Può succedere quando si tengono le mani immerse in acqua per tanto tempo (lavando i piatti, con il nuoto, ecc), usando frequentemente acetone o sostante solubili per rimuovere lo smalto, esponendosi ad agenti chimici (come prodotti per la pulizia e detersione della casa), o vivendo in zone con un grado di umidità basso.
La lacerazione o la rottura possono derivare anche da infezioni fungine o da disfunzioni della tiroide, in particolare l’ipotiroidismo, o, più semplicemente, da una carenza nella vitamina A e C o di biotina.

3)    Unghie “Ippocratiche”
Dal nome del padre della medicina Ippocrate, si intendono unghie che si allargano e assumono una forma più incurvata verso il basso. Possono essere un segnale di bassa ossigenazione nel sangue e, quindi, di problematiche a livello polmonare.
Altre correlazioni dimostrate scientificamente sono disfunzioni a livello del fegato, del sistema cardiocircolatorio e di uno stato di infiammazione dell’intestino.

4)    Macchie Bianche
Le macchie bianche sulle unghie non sono associabili ad una carenza di calcio, a differenza di quello che si sostiene comunemente.
Esistono varie patologie correlabili:

-    Funghi, come la candida, che si manifestano quando la persona è immuno-compromessa, ossia quando esiste una predisposizione organica;

-    Psoriasi;

-    Traumatismi: una manicure fatta male, un trauma di tipo emotivo (da stress emotivo risultano, dopo 3-6 mesi, queste macchie), o problemi di cervicale (gli schiacciamenti o protrusioni cervicali o del primo tratto della nostra colonna possono darci questo tipo di problema).

5)    Righe orizzontali
E' il tipico risultato di un trauma diretto o, nel caso in cui comparissero contemporaneamente su oiù di un'unghia, di condizioni quali psoriasi, diabete che non è tenuto sotto controllo, problemi di circolazione o grave mancanza di zinco.

6)    Righe verticali
Le righe bianche verticali sono il fisiologico sinonimo di invecchiamento e non sono motivo di preoccupazione. Potrebbero diventare mano a mano più prominenti con il passare degli anni. In alcuni casi, queste linee sono il segnale di un’insufficienza nutrizionale, soprattutto di vitamina B12 e magnesio.

7)    Unghie a Cucchiaio
Unghie che sono curvate verso l’alto nelle estremità, assumendo un’apparenza simile a quella di un cucchiaio, sono segno di mancanza di ferro e, quindi, anemia o, al contrario di un eccessivo assorbimento di ferro.

8)    Unghie a ditale
Caratterizzate da ammaccature o tante piccole fossette, sono causate da disordini del tessuto connettivo o dall’alopecia areata, una malattia autoimmune che porta alla perdita dei capelli.

9)    Colorazione nera
Segni neri o una crescita dolorosa sono segnali che richiedono il necessario consulto del dermatologo che saprà ricondurli a precise cause.

10)  Unghie bianche con strisce rosa
Se le unghie sono per lo più bianche con sottili strisce rosa nella parte superiore, segnalano un problema al fegato o insufficienza cardiaca, renale o diabete. 


Mangi le unghie? Rischi e rimedi

Molte problematiche relative alle nostre unghie sono dovute a problemi sistemici, traumi o fattori legati allo stile di vita, come il vizio di mangiare le unghie. Chi ne è vittima è suscettibile dello sviluppo della paronichia, un’infezione della pelle che riguarda l’area che circonda l’unghia. Mordendosi le unghie, inoltre, batteri, lieviti e altri microrganismi potrebbero insinuarsi all’interno di piccole ferite e causare gonfiore, rossori o anche lo sviluppo di pus attorno all’unghia.
Ecco alcuni suggerimenti efficaci per smettere:

- Tieni traccia dei fattori che scatenano maggiormente questa cattiva abitudine. Se, per esempio, succede quando ti annoi o quando guardi la televisione, cerca di evitare queste situazioni stesse, per bloccare il problema alla radice, oppure cerca un’alternativa per mantenere le mani impegnate.
- Mantieni le unghie sempre corte.


La dieta che aiuta la salute delle tue unghie

Fonti sane di proteine, come uova o carne magra, legumi, pesce azzurro o salmone, sono di fondamentale importanza. Antiossidanti, vitamine e minerali contenuti in verdure a foglia verde, frutti di bosco, biotina e vitamina B7 completano il quadro nutrizionale ideale.
La biotina, in particolare, rafforza capelli e unghie grazie all’azione che gioca nella produzione di cheratina.

Per assicurarsi il corretto apporto nutrizionale, l’integratore Swisse Capelli-Pelle-Unghie presenta la formulazione ideale.
La presenza di biotina, zinco e vitamina C contribuisce al mantenimento di unghie sane e forti e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.


Altri consigli utili

Oltre alla nutrizione dall’interno, non dobbiamo dimenticare la protezione dagli agenti esterni o dall’eccessiva esposizione all’acqua o a sostanze di natura chimica.
Per le pulizie casalinghe, ad esempio, sarebbe ideale indossare un guanto di cotone e, su di esso, il tipico guanto di gomma per evitare rispettivamente un danno irritativo da contatto e un danno chimico.
La semplice limatura e lucidatura dell’unghia le dona un aspetto gradevole, minimizzando o eliminando la necessità di utilizzare smalti, acetone o unghie finte, con i relativi collanti.

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment:
Type Code