Cura della pelle serale: un rituale che fa la differenza

Cura della pelle serale: un rituale che fa la differenza

La nostra pelle si rigenera ogni notte, aiutala a farlo al meglio con piccoli accorgimenti

Abbiamo tutti sentito parlare degli studi sull’importanza di un buon sonno: dormire 8 ore di seguito mantiene il corpo e la mente in salute, ci rende più positivi e più concentrati.
Gli effetti di un buon sonno sulla nostra pelle sono sorprendentemente simili agli effetti che ha sul nostro corpo: ci svegliamo con un bagliore più sano.
Ecco cosa accade: mentre dormiamo le cellule accelerano il loro lavoro per riparare i danni occorsi durante la giornata appena trascorsa (quelli derivanti, per esempio, dal contatto con agenti inquinanti e da radiazioni UV). I nostri vasi sanguini si dilatano, consentendo un afflusso maggiore di nutrienti e ossigeno alla pelle e aiutando a stimolare la rimozione di prodotti cellulari tossici. La ricerca dimostra che le nostre cellule si rigenerano più velocemente mentre dormiamo.
Questo processo è attuato indipendentemente dal fatto che noi ci prendiamo contestualmente cura della nostra pelle o meno. Il giusto rituale dedicato alla pelle prima di andare a dormire è però un modo per ottimizzare un processo naturale nel nostro corpo. Possiamo, ad esempio, aiutare le cellule con prodotti antiossidanti: insieme combatteranno i danni da raggi UV e legati all’azione di radicali liberi, idrateranno, regoleranno la produzione di sebo…e la lista può andare avanti!!

Vediamo come ottimizzare il processo di riparazione cellulare in vari step.

1) Struccarsi è un dovere
Per quanto si possa essere stanche o pigre, se si salta questo step di purificazione, basilare ma fondamentale per la pelle, lo sporco e le cellule morte non saranno rimosse. Esse rimarranno sul viso, ostruendo i pori, con la possibilità che possano indurre delle infiammazioni sotto forma di brufoli.
Inoltre, il trucco e lo sporco intrappolati sugli strati superficiali della pelle causano danni ossidativi portando alla rottura delle barriere cutanee e all’invecchiamento precoce della pelle del viso.
Nel 2013, il giornale inglese Daily Mail ha condotto un esperimento nel quale una donna ha smesso di struccarsi per un mese intero, riapplicando il make-up ogni mattina sulla pelle non lavata del giorno precedente.  Il risultato? Gli esperti hanno rilevato come la sua pelle fosse invecchiata letteralmente di 10 anni.
Infine, le persone soggette ad avere la pelle grassa, e soprattutto acne, andrebbero a peggiorare ulteriormente la loro condizione se non si preoccupassero di pulire in profondità la loro pelle di sera.

2) Esfoliare
L’esfoliazione, ossia la l’esecuzione di scrub o gommage, consente di contribuire al processo naturale di rimozione delle cellule morte dalla nostra pelle, con il risultato di una pelle levigata e dall’ aspetto sano. Trattandosi di un’operazione un po’ più aggressiva delle altre, è consigliabile eseguirla di sera, in modo da attenuare eventuali rossori durante la notte, e non più di 2 volte a settimana, soprattutto per chi ha la pelle molto sensibile.
È fondamentale scegliere il prodotto esfoliante più adatto al proprio tipo di pelle ed eseguire l’esfoliazione con la massima delicatezza poiché uno scrub aggressivo, o eseguito con movimenti troppo pressanti, può privare la pelle dei suoi elementi idratanti.

3) Applicare un tonico
Usare un tonico significa eliminare gli ultimi residui di sporco sfuggiti agli step precedenti, riequilibrare il Ph della pelle e reidratarla.
Anche in questo caso, il tonico va scelto in base alla propria tipologia di pelle: chi ha la pelle da secca a normale, per esempio, dovrebbe escludere i tonici contenenti alcool. Per la pelle grassa o mista è ideale un tonico decongestionante.
Basta versarne poche gocce su un dischetto di cotone e passarlo delicatamente dal centro del viso verso l’esterno, evitando il contorno occhi. 

4) Idratazione
L’idratazione può essere eseguita applicando una semplice crema notte o, per maggiore completezza, utilizzando anche un siero notte e una crema specifica per il contorno occhi.
L’intensa attività notturna delle cellule rende la barriera cutanea molto più permeabile che di giorno e più ricettiva verso i principi attivi contenuti nelle creme cosmetiche e nei sieri: quale momento migliore per l’idratazione profonda?
Il siero può avere molteplici funzioni: anti-age, opacizzante o specifico per il trattamento delle discromie (ovvero la diversa colorazione della pelle su una zona della cute). Va applicato subito dopo il tonico pre-riscaldando il viso con le mani pulite.
L’applicazione della crema specifica per il contorno occhi non è assolutamente un passaggio superfluo: il contorno occhi, infatti, presenta una cute particolarmente sottile (40% in meno del resto del viso), fibre elastiche e grasso sottocutaneo inferiori al resto del viso e una circolazione linfatica e sanguigna più lenta. Date queste premesse, il contorno occhi risulta più secco, più irritabile e ha una naturale predisposizione allo sviluppo di inestetismi. Inoltre, il contorno occhi non si “auto-idrata” e il costante toccarsi o sfregarsi riducono l’idratazione.
La crema notte presenta solitamente una formulazione più ricca e più densa di quella giorno, contiene agenti idratanti studiati per penetrare gradualmente nella pelle durante il corso della notte.
Utilizzare una crema anti-invecchiamento specifica per la notte, con costanza nel tempo, è un investimento che porterà frutti molto positivi con il passare degli anni: intervenendo nel processo di rinnovamento delle cellule cutanee, la sua azione distensiva sulla pelle è ottimizzata.  

Per l’idratazione notturna NaturaDiretta ti consiglia:

  • Crema Contorno Occhi Rotarius
    Rotarius di Poliphenolia è una crema levigante che contiene polifenoli vigorosi, naturalmente colorati e potenti, estratti da bucce e semi di uva Barbera e Grignolino. L’azione antiossidante dei polifenoli è coadiuvata da quella dell’acido ialuronico (presente in quantità elevata, per accentuare l’effetto levigante), mentre il Burro di Karité e l’Olio di Argan rendono la formulazione cremosa e addolcente.
  • Crema notte Croattiva
    Croattiva di Poliphenolia è una crema che contiene polifenoli del vitigno della Croatina. Molto ricca in tannini (composti anti-ossidanti) ridensifica il collagene della pelle, ripara i danni da raggi UV e attenua i difetti cutanei, diventando un ottimo alleato anti-macchie.

    I test di laboratorio hanno dimostrato che Croattiva riduce dell’84% i radicali liberi. I pochi ingredienti, di elevatissima qualità, agiscono durante la notte e donano un incarnato rimpolpato, uniforme e luminoso al mattino.

 

1 Comments

    • Avatar
      Angela Daleno
      mar 23, 2018

      Crema notte

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment:
Type Code