Cibo e Salute della pelle: Cibi SI e Cibi NO

Cibo e Salute della pelle: Cibi SI e Cibi NO

Cibo e salute della pelle: cibi SI e cibi NO

Mangiare sano non ci aiuta solo a raggiungere e conservare il peso forma ma contribuisce al mantenimento di un buono stato di salute della nostra pelle.
Una pelle naturalmente raggiante ci aiuta a migliorare la nostra autostima e ha un impatto positivo su come ci sentiamo con noi stessi.
Non è seguire la moda delle lampade abbronzanti che porta la pelle ad apparire migliore ma un approccio naturale che inizia in cucina mangiando cibo sano e adeguato.

Vediamo quali cibi bisognerebbe mangiare e quali andrebbero evitati.

EVITARE

1. Alcool
L’ alcool intossica il nostro corpo riducendo le capacità detossicanti e depurative del fegato. Le tossine in circolo danneggiano organi e tessuti, compresa la nostra pelle.L’alcool disidrata il corpo privandolo di una parte di liquidi necessari. Un eccessivo consumo di alcool ci fa apparire opachi e “distrutti”. Quando il corpo non ha liquidi a sufficienza, anche la pelle si secca, sviluppando, nel corso del tempo, un aspetto ruvido e teso.

2. Caffè
Il caffè è una bevanda stimolante e molte persone sono dipendenti dai suoi effetti. Quando il consumo di caffè raggiunge l’eccesso, le conseguenze sono molto simili a quelle di abuso di alcool: disidratazione e secchezza della pelle. Questo non vuol dire che il caffè vada eliminato completamente dalla nostra dieta: bisognerebbe semplicemente limitarne il consumo ad un massimo di tre tazzine al giorno.

3. Carne Grigliata
Quando la carne resta troppo a lungo sulla griglia, il calore elevato favorisce la formazione di composti denominati AGE (dall’ inglese Advanced Glycation End). Questi composti sono dannosi e patogeni (il benzopirene risulta essere potenzialmente cancerogeno): l’azione degli AGE sulla pelle porta ad un invecchiamento visibilmente precoce poiché sono in grado di aumentare di ben 50 volte la quantità di radicali liberi nella pelle.

4. Sodio
Bevendo tanta acqua e seguendo una dieta a bassa/corretta quantità di sodio, ci si sente molto meno gonfi poiché l’organismo tenderà a trattenere meno liquidi. Infatti, l’eccessivo uso di sale porta a ritenzione idrica, ipertensione arteriosa, squilibri cardiaci e opacità della pelle causata dalla conseguente disidratazione. Ad una dieta con il corretto apporto di sodio consegue anche il vantaggio di una pelle luminosa e idratata.

5. Cibi Fritti
Bisognerebbe evitare i cibi fritti, prima di ogni cosa, per la salute generale del nostro corpo: friggere significa portare alle stelle il valore dell’insulina nel sangue e impegnare il nostro fegato in un superlavoro. Come conseguenza, la pelle si infiammerà e apparirà danneggiata e macchiata.

PREFERIRE

1. Cioccolato fondente
È risaputo che mangiare troppo cioccolato provoca la comparsa di brufoli sulla pelle del viso. Al contrario di quel che si possa pensare però, non tutto il cioccolato è nocivo per la salute della nostra pelle. Il cioccolato fondente, mangiato in quantità moderate, ha azione antiossidante.

2. Pesce
Il pesce è ricco di acidi grassi (Omega-3) che hanno un impatto positivissimo sulla nostra salute in generale. Gli Omega-3, infatti, agiscono sugli stati infiammatori della pelle, evitandone la diffusione, rendendola più luminosa. Se cucinato nel giusto modo (evitando, per esempio, la frittura), l’apporto calorico del pesce risulta basso, nonostante possa contenere una percentuale sensibile di grasso.

3. Fibre
Le fibre favoriscono il transito intestinale e, di riflesso, favoriscono lo sviluppo della flora batterica “buona”. I batteri “buoni”, tra le varie e importantissime funzioni, aiutano a creare un ostacolo all’assorbimento delle tossine che transitano nell’intestino. Quando l’apporto di fibre è corretto, i benefici sono visibili anche a livello della nostra pelle, che apparirà naturalmente raggiante.

4. Mandorle e Nocciole
Mandorle e nocciole hanno una azione efficace sulla pelle simile a quella degli Omega-3 presenti nel pesce. In questo caso si parla di Omega-6: acidi grassi che, seppur meno potenti degli Omega-3, presentano gli stessi benefici in termini di ostacolo alle infiammazioni della pelle e stimolazione del rinnovamento cellulare. È importante scegliere e mangiare quelle con meno additivi possibili, in modo da evitare effetti controproducenti e mangiarne, in ogni caso, in quantità limitata, dato il loro elevato apporto calorico

5. Ortaggi Verdi
Spesso il gusto del così detto “cibo spazzatura” è così allettante da far finire le verdure nella categoria di cibi poco desiderabili. Gli ortaggi verdi sono ricolmi di vitamine e minerali necessari per la rigenerazione cellulare e per il buon aspetto della pelle. Le proprietà antiossidanti, infatti, aiutano a spazzare via le tossine che rendono la pelle spenta e invecchiata.

6. Avocado
L’avocado è uno dei cibi migliori che si possano trovare in natura. L’acido oleico, presente anche nell’olio di oliva, funge da agente protettivo della pelle insieme alla vitamina E che è la naturale protezione dai danni causati dall’esposizione al sole.

7. Frutti di bosco
I frutti di bosco sono famosi per il grande quantitativo di antiossidanti che aiutano a salvaguardare la salute della pelle. Il consumo abituale di frutti di bosco migliora il microcircolo per una pelle più tonica ed elastica.

 

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment:
Type Code